Quantcast

Auto elettriche e carburanti alternativi: Provincia Brescia guida progetto europeo

(red.) Mercoledì 19 maggio 2021 alle ore 9 si terrà online la Conferenza interregionale conclusiva della prima fase del Progetto europeo e-MOPOLI, co-finanziato dal programma Interreg Europe e volto alla promozione della mobilità sostenibile, in particolare elettrica e a carburanti alternativi, nelle 9 regioni europee partner del progetto.
L’evento è organizzato da Provincia di Brescia, lead partner del Progetto, e vedrà quindi la partecipazione del presidente Samuele Alghisi, oltre che del segretariato generale del Programma Interreg, dei partner e di numerosi portatori di interesse che si connetteranno da tutta Europa. Obiettivo dell’evento sarà quello di presentare i risultati raggiunti da e-MOPOLI nel corso della prima fase del progetto (da giugno 2018 ad oggi) e i 9 Piani d’Azione Regionali elaborati dai partner che individuano una serie di azioni concrete da implementare e monitorare durante la seconda fase del progetto, da qui a novembre 2022, per promuovere nei propri territori forme di mobilità elettrica e a carburanti alternativi.

Le azioni individuate da ciascun partner sono frutto di un’intensa cooperazione interregionale che ha permesso ad esponenti di diverse regioni europee di condividere le reciproche buone pratiche, conoscenze, idee ed opinioni generando un circolo virtuoso estremamente arricchente e stimolante. Seguirà poi nel pomeriggio l’“e-mobility cluster meeting”, un ulteriore evento organizzato in questo caso dal programma Interreg Europe, che riunirà in una discussione tutti i progetti sulla mobilità elettrica che avranno la possibilità di presentare la loro area di interesse. Lo scambio permetterà il trasferimento di conoscenze ed input che potranno aiutare i progetti a progredire ulteriormente e a porre le basi per l’imminente fase di programmazione 2021-2027.

La Provincia di Brescia promuove, ormai da molti anni, diverse iniziative riguardo la mobilità elettrica e sostenibile. Tra i progetti degni di nota a livello regionale e locale, possiamo elencare il progetto “Ricarica Valli Bresciane” co-finanziato da Regione Lombardia per l’installazione di colonnine di ricarica elettrica; il progetto “Move in Green”, promosso dal Ministero dell’Ambiente per l’efficientamento della mobilità negli spostamenti casa-scuola e casa-lavoro; il progetto “Ciclovia dell’Oglio Greenway” per la promozione del cicloturismo in Lombardia. Queste iniziative a livello regionale e locale hanno coinvolto molti Comuni e portatori di interesse di tutto il territorio provinciale facendo così della Provincia un Ente aggregatore e promotore di progetti di mobilità a basse emissioni di CO2.

Tra i progetti europei troviamo invece il progetto e-MOTICON, co-finanziato dal Programma Spazio Alpino 2014-2020, e appunto il progetto e-MOPOLI, co-finanziato dal programma Interreg Europe 2014-2020. Entrambi i progetti promuovono sul territorio strategie transnazionali per l’interoperabilità delle colonnine elettriche e scambio di buone pratiche a livello internazionale. Nell’ambito del progetto e-MOPOLI la Provincia ha condotto uno studio di fattibilità propedeutico allo sviluppo della mobilità con energie alternative (elettrica e ad idrogeno) nel trasporto pubblico delle acque interne e alla promozione di un turismo sostenibile a livello provinciale, ad integrazione delle politiche regionali (Regione Lombardia) ed europee.

e-MOPOLI punta a contribuire ad un’efficace diffusione della mobilità elettrica e della mobilità con carburanti alternativi con il miglioramento di nove strumenti strategici, di cui sei direttamente collegati ai Fondi Strutturali in otto paesi europei quali Italia, Slovenia, Grecia, Belgio, Finlandia, Norvegia, Romania e Lettonia. I partner, guidati dalla Provincia di Brescia, si impegneranno su diversi ambiti: politiche di tariffazione e pedaggio a favore di veicoli elettrici, sviluppo di infrastrutture di ricarica alimentate da fonti alternative, integrazione di infrastrutture di ricarica e Hub di ricarica nella pianificazione territoriale, acquisto di veicoli a carburante alternativo nel trasporto pubblico e promozione della mobilità elettrica nelle flotte. I nove strumenti di policy saranno migliorati e implementati attraverso la promozione di nuovi progetti e nuove misure di governance.
Al termine del progetto, saranno completati 9 Piani d’azione regionali, uno per ogni partner, per la diffusione e il finanziamento della mobilità elettrica, della mobilità da combustibili alternativi e delle relative infrastrutture.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.