Quantcast

Quarry Life Award: un premio fino a 30 mila euro per la biodiversità nei siti estrattivi

L’iniziativa internazionale del gruppo Italcementi coinvolge per la seconda volta anche l'Italia. C’è tempo fino al 18 novembre per presentare i progetti sull'ex cava ripristinata a bosco di Castenedolo.

(red.) Italcementi lancia in Italia il Quarry Life Award, un concorso internazionale promosso dal Gruppo HeidelbergCement (di cui Italcementi fa parte) in cui cittadini, comunità locali, studenti, ricercatori, università, accademici e associazioni sono invitati a presentare la propria idea per promuovere la biodiversità
nelle cave.
La ex cava ripristinata a bosco di Castenedolo (nel comune di Castenedolo) che forniva le materie prime per la cementeria di Rezzato- Mazzano, è l’ex sito
estrattivo scelto da Italcementi per cui poter presentare un progetto di sostenibilità ambientale a favore della biodiversità. Si tratta di un bosco della superficie di circa 20 ettari, il più grande bosco di pianura di tutta la Lombardia, in cui sono già state piantate 30.000 piante (arboree e arbustive) tra cui per esempio, castagni, carpini bianchi, frassini, tigli, olmi, aceri, noccioli, prugnoli e molte altre ancora. Una grande area verde adatta a sviluppare nuovi studi e progetti a favore della biodiversità da parte sia di cittadini e studenti che di ricercatori.
«Il momento di agire è adesso: il Report 2021 dei rischi globali del Forum Economico mondiale ha incluso la perdita di biodiversità tra i cinque rischi globali più preoccupanti, sia in termini di probabilità che di impatto – ha dichiarato Dominik von Achten, Ceo di HeidelbergCement -. HeidelbergCement vuole contribuire al programma di ripristino globale e sta lavorando per ottenere risultati positivi per la biodiversità. I nostri siti estrattivi possono costituire habitat preziosi per una grande varietà di specie animali e vegetali durante e dopo l’estrazione”.

Quarry Life Award: un’opportunità unica
Giunto alla sua quinta edizione internazionale – la seconda per l’Italia -, Quarry Life Award offre un’opportunità unica per contribuire al valore ecologico ed educativo ai siti estrattivi. Il concorso contribuisce a proteggere e a promuovere la biodiversità nelle nazioni in tutto il mondo ed è diventato una vera e propria piattaforma per sviluppare e condividere le migliori pratiche sviluppate in ogni Paese.
Nelle ultime quattro edizioni, quasi mille ricercatori in oltre cento cave hanno studiato modi per proteggere la natura e per promuovere un’alta diversità di flora e fauna locali. Alcuni progetti hanno contribuito a una migliore gestione delle cave, altri hanno supportato le comunità locali.
«Ci impegniamo a mantenere la nostra posizione di leadership nella conservazione della natura. In questo contesto, la nostra eccezionale collaborazione con diversi
stakeholder attraverso il Quarry Life Award gioca un ruolo fondamentale – spiega Dominik von Achten -. Il Quarry Life Award non si limita a stimolare lo scambio tra il mondo accademico e il settore, ma rafforza anche i nostri rapporti con le comunità locali».

Come partecipare: un concorso organizzato in due ambiti
Per favorire una migliore competizione fra tutti i partecipanti, il Quarry Life Award è suddiviso in due settori: il Settore Ricerca e il Settore Comunità, ognuno dei quali contiene tre categorie tra cui scegliere.
Il Settore Ricerca si focalizza su progetti scientifici che aumentino la conoscenza dell’ecologia di un ambito estrattivo e/o portino a un miglioramento della biodiversità, del paesaggio, della gestione delle acque nei nostri siti estrattivi e si rivolge ad accademici, scienziati, esperti e Ong.
Le categorie disponibili in questo settore sono:
• Gestione della biodiversità
• Ricerca sull’habitat e sulle specie
• Oltre i confini della cava
Il Settore Comunità si concentra su progetti che aiutino le cave e le attività connesse a inserirsi meglio nelle comunità locali e ad aumentare la consapevolezza del rispetto della biodiversità nei siti estrattivi. Possono concorrere tutti: singoli cittadini o gruppi, studenti, classi scolastiche, Ong e comunità locali.
Le categorie disponibili in questo settore sono:
• Biodiversità e istruzione
• Costruire una relazione tra le cave e le comunità locali
• Soluzioni fondate sulla natura

Tempi e premi: al miglior progetto 30.000 euro
I progetti dovranno essere inseriti nell’apposita sezione del sito www.quarrylifeaward.it entro il 18 novembre 2021.
Entro il 16 dicembre 2021 le giurie nazionali del Quarry Life Award valuteranno le proposte inviate e selezioneranno i progetti che prenderanno parte al concorso vero e proprio.
I concorrenti saranno quindi invitati a sviluppare il proprio progetto di ricerca tra gennaio e settembre 2022.
Nell’autunno 2022, le giurie nazionali assegneranno due premi nazionali: uno per il progetto migliore nel Settore Ricerca e uno per il progetto migliore nel Settore
Comunità (con premi di 5.000 euro rispettivamente per ogni settore).
Allo stesso tempo, tutti i progetti partecipanti verranno anche valutati da una giuria internazionale e concorreranno per i premi internazionali che saranno assegnati a fine 2022. I progetti migliori in ciascuna delle sei categorie riceveranno un premio internazionale di 10.000 euro. Il miglior progetto in assoluto riceverà un premio non inferiore a 30.000 euro. Per poter partecipare anche al concorso internazionale è necessario che le proposte vengano scritte anche in lingua inglese.
Più informazioni: www.quarrylifeaward.it – Facebook/quarrylifeaward.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.