Quantcast

Brescia, camion “radioattivo” fermato al casello dell’autostrada

L'altro giorno il controllo e il sequestro da parte della Polizia stradale di Montichiari. Ieri anche l'esame dell'Arpa.

(red.) L’altro giorno, giovedì 6 maggio, gli agenti bresciani della Polizia stradale di Montichiari sono stati impegnati in un particolare controllo al casello autostradale di Brescia Centro. Durante le normali attività, hanno fermato un tir carico di materiali e condotto da un italiano e proveniente da Nocera Inferiore, in provincia di Salerno. La sua destinazione sarebbe stata un’azienda di Castegnato, ma il mezzo pesante è stato bloccato e posto sotto sequestro.

Il camion caricava sacchi di scorie da demolizione ed è stato portato in una ditta specializzata che si occupa di metalli ferrosi. Qui si è scoperto, attraverso i controlli di radioattività, che i livelli erano più alti di quelli consentiti, ma per fortuna il raggio d’azione era limitato solo al mezzo pesante. Il camion è stato quindi condotto a Brescia Parking dove si trova un’area dedicata e ieri, venerdì 7 maggio, sul posto si sono presentati anche gli operatori dell’Arpa per un controllo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.