Quantcast

Codacons: con due milioni di vittime, bracconaggio fuori controllo in Lombardia

(red.) Secondo il Codacons nessuna Nazione in Europa si avvicina ai drammatici numeri fatti registrare in Italia nel bracconaggio (ogni anno vengono uccisi illegalmente quasi 6 milioni di uccelli), 2 milioni solo in Lombardia. Secondo l’associazione i dati parlano chiaro, c’è un grosso buco nei controlli e nel prevenire certi fenomeni, che si sono ormai radicalizzati sul territorio lombardo e che provocano tantissimi morti tra gli animali locali.

“Ciò è dovuto anche al fatto che molte specie animali non vengano considerate e tutelate al pari di altre, e ciò provoca tutte le conseguenze che ne seguono, ma non solo; le Leggi sono spesso troppo permissive e le sanzioni risibili rispetto ai vantaggi che vengono perseguiti; i controlli sul territorio spesso sono troppo blandi per intimorire davvero chi viola le norme in vigore”.
“Serve un giro di vite ed un cambio di passo”, conclude il Codacons. Per questa campagna ci schieriamo a fianco del WWF e chiediamo alla Regione Lombardia di intervenire concretamente sul problema, intensificando i controlli, intervenendo dove si può sul territorio, e promuovendo norme più rigide. Solo così si riuscirà ad ottenere qualche risultato positivo nella lotta contro il bracconaggio” – conclude il Presidente Marco Donzelli del Codacons.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.