Depurazione, dal 2025 i lavori per rimodernare impianto di Verziano

Fino al 2024 si lavorerà a realizzare impianti per non incorrere nelle sanzioni Ue. Poi l'intervento a Brescia.

(red.) La società A2a Ciclo Idrico ha in programma una serie di investimenti nell’ambito della depurazione delle acque nel bresciano e che fanno parte del piano già presentato dall’ufficio d’Ambito per evitare di incorrere nelle infrazioni della Commissione Europea. Proprio su questo si agirà entro il 2024 potenziando e soprattutto realizzando gli impianti ancora mancanti. Ma la stessa società ha già in mente anche altri interventi, a partire dalla riqualificazione dell’impianto di Verziano. Lo riporta il Giornale di Brescia.

La struttura, arrivata a quarant’anni di funzionamento, è in grado di coprire fino a 296 mila abitanti equivalenti tra Brescia città, Gussago, Cellatica, Collebeato e Bovezzo. A partire dal 2025 il depuratore sarà interessato da un cantiere per rendere l’impianto più moderno e con una spesa di quasi 60 milioni di euro. In particolare, si interverrà su acque e fanghi con il miglioramento e potenziamento di due delle tre linee in grado di arrivare a coprire fino a 400 mila abitanti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.