Girelli (Pd): “Caffaro, serve la collaborazione di tutte le istituzioni”

(red.)  “Il sequestro di queste ore del sito della Caffaro segna un ulteriore passo avanti verso quel processo di risanamento che la città di Brescia attende da tanti anni”, interviene in un comunicato il consigliere regionale del Pd Gianni Girelli. “Il disastro ambientale perpetrato negli anni passati ed evidentemente ancora in corso, nonostante le tante denunce, è un crimine contro la salute pubblica che deve cessare il prima possibile. Perché da subito deve cominciare quella bonifica e quella conversione dell’area che aspettiamo da tempo”.

“Per questo chiediamo che la Regione Lombardia intensifichi la collaborazione con il Comune di Brescia e con il ministero dell’Ambiente”, prosegue Girelli. “E ben vengano le azioni che l’assessorato regionale sta mettendo in campo. Ma voglio insistere anche sul monitoraggio. Nessuno deve abbassare la guardia perché evidentemente la vicenda è ancora terribilmente complessa e lontana dal traguardo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.