Caffaro, “i dipendenti dell’azienda vengano assunti nella fase di bonifica”

E' la propsta dei Verdi-Europa Verde Brescia: "Conoscono già l'area e potrebbero aiutare nel controllo delle pompe idriche".

(red.) Per i Verdi la bonifica dell’area Caffaro di Brescia non può e non deve aspettare oltre. “Il nostro obiettivo è quello che si passi dalle parole ai fatti con provvedimenti urgenti a tutela della salute dei cittadini bresciani. Le dichiarazioni del Sindaco di Brescia si sono rilevate solo parole. Il risultato è che oggi, dopo 20 anni di eccessiva cautela e di scelte altalenanti, l’azienda chiude il 31 marzo esaurendo di fatto anche il suo compito di emungimento della falda acquifera. Di fatto si avrebbe un’altra emergenza perchè gli inquinanti non essendoci il pompaggio delle acque rischiano di andare a finire nella falda (il cromo è mille volte oltre i limiti).

 

Cosa propongono, quindi, gli iscritti di Verdi-Europa Verde? Di assumere alcuni dipendenti Caffaro per la gestione del sito d’interesse nazionale nel periodo della bonifica. “Perché il rischio che l’intera città corre è un nuovo inquinamento. Inoltre e bene ricordare che secondo fonti di stampa l’azienda inquina ancora e la barriera idraulica per evitare l’ inquinamento della falda evidenzia forti criticità. Siamo fiduciosi nell’azione della magistratura bresciana e speriamo che si giunga al più presto alla chiusura delle indagini. Se le accuse dovessero essere confermate, non ci devono essere sconti per nessuno: chi inquina paga. Inoltre ci rivolgiamo all’amministrazione comunale di Brescia di fare un tavolo con l’azienda. Portiamo Brescia fuori da questa grave situazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.