Primo giorno di caccia, nessun incidente ma prime multe e denunce

18 mila doppiette bresciane ieri hanno iniziato la stagione venatoria. Sul Monte Stino abbattuto un cervo maschio.

(red.) Quella di ieri, domenica 20 settembre, è stata la prima giornata della nuova stagione venatoria che ha visto in campo anche migliaia di bresciani alle prese con la caccia alla selvaggina e in un periodo particolare connesso alla situazione sanitaria. In ogni caso, in una giornata tutto sommato positiva per i 18 mila cacciatori bresciani che sono tornati in attività, non sono però mancate alcune denunce e sanzioni a carico dei trasgressori. Anche se per le associazioni venatorie è stato positivo il fatto che non si siano verificati incidenti.

Merito, secondo i gruppi, anche degli indumenti ad alta visibilità che i cacciatori sono obbligati a indossare. Di certo il lockdown ha favorito il ripopolamento e infatti i carnieri delle doppiette erano abbastanza pieni. Ma come detto, non sono mancati i controlli da parte della Polizia provinciale del Nucleo ittico venatorio. Nel centinaio di cacciatori analizzati, 15 sono stati sanzionati per – tra le altre cose – mancata distanza dalle case e dalle strade e non aver annotato sul cartellino la giornata venatoria.

Tre sono anche stati denunciati a piede libero per abbattimento di specie protette di avifauna e uso di mezzi di richiamo vietati, insieme al sequestro di attrezzature, armi e selvaggina. I controlli avevano raggiunto già il giorno precedente, sabato, anche il Monte Stino a Capovalle dove è stato trovato un giovane maschio di cervo abbattuto con due fori di proiettile. Si sta indagando per risalire ai responsabili.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.