Idro, due vicini di casa denunciati per bracconaggio

Un 75enne sorpreso a sparare quando ormai la stagione è finita. Richiami vivi anche dalla casa di un vicino.

(red.) La stagione di caccia si è conclusa, eppure due appassionati continuavano ad abbattere o a tenere specie protette nelle loro abitazioni. Pensando che, vista proprio la chiusura della stagione, nessuno si sarebbe messo a controllare. Invece, due bracconieri sono finiti nei guai in Valsabbia, nel bresciano, per opera degli agenti del Nucleo ittico venatorio del distaccamento di Vestone della Polizia provinciale. L’attività è scattata lunedì 10 febbraio nei pressi del centro del Crone di Idro, in via Preonde, dove gli operatori stavano svolgendo un appostamento.

E non hanno potuto fare a meno di notare alcuni versi di uccelli protetti e anche colpi di fucile silenziati. Uno di questi cacciatori aveva piazzato una gabbia di fringuelli nel retro della sua casa come richiami vivi e gli agenti hanno anche udito un colpo. Quindi, hanno raggiunto il cacciatore, un 75enne, che ha anche cercato di nascondere la propria arma dotata di silenziatore. Gli agenti hanno perquisito la sua abitazione trovando quindici gabbie con uccelli protetti e dotati di anelli di riconoscimento contraffatti.

C’erano anche sette reti da uccellagione e specie non cacciabili. Ma nello stesso tempo hanno anche avvertito alcuni richiami vivi nella casa del vicino e qui è stato sorpreso un 48enne che aveva uccelli protetti. I due bracconieri sono stati denunciati, di cui il più anziano per la detenzione di specie non consentite e abbattimento in periodo di divieto e in centro abitato, mentre il secondo solo per il possesso irregolare dei volatili.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.