Montichiari, Tar dice no a Systema su ampliare discariche

Il tribunale amministrativo di Milano ha respinto il ricorso della società che voleva ampliare le sue cave.

(red.) E’ una notizia positiva per gli ambientalisti, meno per il privato proponente. Nelle ultime ore è stata depositata una sentenza del Tar di Milano in cui respinge un ricorso e dichiara inammissibile un altro presentati dalla società Systema Ambiente di Montichiari, nella bassa bresciana. Il privato, già titolare della discarica Valseco in cui smaltire rifiuti speciali pericolosi e non nella frazione di Vighizzolo, si era scagliato contro il fattore di pressione ambientale imposto dalla Regione Lombardia per non concedere più nuove discariche o ampliamenti in zone già stressate.

Nel 2014 Systema aveva presentato un ricorso contro il fattore e non è stato nemmeno accolto. Nel 2016, invece, la stessa società aveva illustrato alla Provincia di Brescia la richiesta di allargare le proprie cave, ma si è era imbattuta contro il diniego da parte del Broletto.

Per questo motivo l’impresa si era rivolta al Tar nel 2017 e con la Provincia, la Regione Lombardia e il Comune di Montichiari che si erano costituiti in giudizio. Alla fine il tribunale amministrativo ha riconosciuto che la richiesta del ricorrente avrebbe danneggiato ulteriormente il territorio già martoriato di discariche e quindi ha respinto il ricorso. Per la gioia degli ambientalisti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.