Desenzano, spiagge invase da migliaia di pezzi di plastica

Ieri mattina le segnalazioni dei residenti. Sul posto si sono mossi anche i volontari del Wwf di Brescia e Bergamo.

(red.) Ieri mattina, giovedì 12 dicembre, i residenti di Desenzano del Garda, nel bresciano, hanno assistito a uno spettacolo indecoroso e da valutare. Circa tre chilometri di litorale, dalla Spiaggia d’Oro fino alla Maratona, erano colmi di piccoli pezzi di plastica. Circa 10 mila che sono stati trasportati dalle onde del lago. Sembra che si trattino degli elementi usati nelle vasche di depurazione per rendere migliore il lavoro di pulizia. Lo confermerebbe anche il Wwf di Bergamo e Brescia che ieri si è mosso sul posto dopo aver ricevuto diverse segnalazioni.

I volontari, insieme ai cittadini, si sono prodigati per pulire e recuperare quei pezzi, anche se resta il mistero sulla provenienza. Infatti, un caso del genere era avvenuto nell’estate del 2012 quando l’invasione di materiale era ancora più pesante. Secondo il sindaco Guido Malinverno il ritrovamento di ieri sarebbe ancora il residuo di quanto avvenne sette anni fa e quindi smorza ogni allarme parlando di nessuna emergenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.