Sale Marasino, nuova discarica abusiva in collina

La scoperta di residenti e turisti che hanno segnalato l'episodio alla Protezione Civile e al Comune. Ieri addetti hanno rimosso 500 quintali di materiale.

(red.) Nei giorni precedenti a lunedì 11 marzo i residenti e i turisti che si muovono in bicicletta lungo il lago d’Iseo, sulla sponda bresciana, non hanno potuto fare a meno di notare l’ennesima discarica abusiva. Si trattava, come dà notizia Bresciaoggi, di spazzatura, ma anche pezzi di vasi e recipienti di plastica, sedie e scarti da demolizione per circa 500 quintali. Erano tutti riversi nella zona di Sale Marasino, sulla vecchia via di Olo che porta verso il valico della Forcella e Pezzuolo.

La segnalazione ha raggiunto la Protezione Civile del paese che ha effettuato un sopralluogo per poi avvisare anche il Comune. E ieri, domenica, sul posto sono giunti gli addetti che hanno rimosso tutto il materiale abbandonato. Non è la prima volta che succede sulle colline del lago d’Iseo e ora l’ennesimo episodio è al vaglio dei carabinieri della stazione di Marone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.