Quantcast

Travagliato, discarica Bettoni non può allargarsi

La Provincia ha bloccato l'iter sfruttando il fattore di pressione della Regione Lombardia. Ma l'azienda ha dieci giorni di tempo per presentare ricorso.

(red.) Nessun allargamento per la discarica di Travagliato, nel bresciano, in località Cascina Rinascente di proprietà dell’azienda Bettoni. Così ha stabilito la Provincia che ha bloccato il percorso burocratico di ampliamento sfruttando il fattore di pressione ambientale esistente a livello regionale. In paese non si supera dal punto di vista comunale il parametro dei 145 mila metri cubi di rifiuti inerti per chilometro quadrato, ma guardando al resto del territorio e nell’arco di 5 chilometri, l’allargamento avrebbe fatto raggiungere la quota di 83 mila metri cubi per chilometro quadrato rispetto al limite di 64 mila.

Di conseguenza, la proposta della Bettoni è stata bloccata, anche se la stessa azienda ha la facoltà, in dieci giorni, di presentare delle controdeduzioni. Attualmente la discarica ospita 1,9 milioni di metri cubi di scorie e la volontà era quella di aggiungerne altri 680 mila, invece così non sarà. Il Comune e Legambiente si sono detti soddisfatti della decisione di palazzo Broletto, ma dall’associazione invitano comunque a vigilare per evitare cambiamenti di rotta.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.