Quantcast

Cazzago, laghetto diventa rosso. Ritorna l‘allarme

Notato da passante che ha sollevato l'attenzione del circolo Legambiente della Franciacorta. Si chiedono controlli. Dal Comune: può essere causa naturale.

Più informazioni su

(red.) E’ scattato l’allarme, non nuovo in realtà, a Bornato di Cazzago San Martino, nel bresciano, dove il laghetto Paì ha assunto una colorazione rossastra. A segnalarlo, attraverso i social network, è stato un passante che ha sollevato l’attenzione del circolo Legambiente di Franciacorta. Secondo l’associazione, “l’aspetto è sconcertante e non certo attribuibile a fenomeni naturali”.

Si tratta di una zona che raccoglie le acque meteoriche del territorio e del torrente Longherone, ma che si è presentata con una tonalità ben diversa da quella classica dell’acqua e tanto che il laghetto in parte sarebbe ribollente. Il circolo chiede altri accertamenti per un fenomeno che potrebbe essere motivato da precedenti casi di inquinamento. Quindi, si chiede ancora un intervento dell’Arpa. Ma dal Comune, che ha già disposto altri controlli, fanno sapere che il colore rosso potrebbe essere attribuibile alle alghe e quindi a un caso naturale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.