Montichiari, brucia la sua spazzatura e di azienda

Un pakistano è stato denunciato dalla Polizia locale. Smaltiva i rifiuti (anche speciali) dando fuoco nel terreno accanto alla sua abitazione privata.

(red.) E’ incredibile quanto hanno scoperto gli agenti della Polizia Locale di Montichiari con le guardie ecologiche volontarie della Provincia e i tecnici dell’Arpa e Agenzia di Tutela della Salute nel paese bresciano. Dietro un’azienda agricola per la quale lavora, è presente la casa di un addetto pakistano. Dove sta il problema? Nel fatto che l’uomo usava un campo vicino alla sua abitazione per smaltire letteralmente la propria spazzatura e anche i rifiuti della stessa impresa agricola. Ne dà notizia il Giornale di Brescia.

Si è venuti alla luce di una situazione ambientale preoccupante e delicata in cui l’addetto, nell’arco di pochi giorni e ogni volta, stipava rifiuti, anche speciali, nell’area per poi dare fuoco. Una specie di termovalorizzatore, ma molto illegale. L’uomo è stato denunciato per combustione illecita di rifiuti, mentre i funzionari dell’Arpa e dell’Ats effettueranno dei carotaggi per capire il tipo di spazzatura bruciata e le possibili conseguenze per l’ambiente. Il terreno è stato posto sotto sequestro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.