Quantcast

Capriano: Comune contro “monnezza” selvaggia

in paese, previste pene più severe per chi getta l'immondizia per strada. La Polizia Locale ed il Comune impegnati in prima linea contro chi sporca l'ambiente.

Più informazioni su

(red.) La situazione a Capriano sta diventando problematica. In questi giorni di caldo torrido, i cassonetti del paese sono pieni di rifiuti. Colmi. Tanto che ci sono parecchi sacchi della spazzatura lasciati per strada, senza distinzione fra immondizia differenziabile ed indifferenziata.

Il sindaco Edoardo Spagnoli, in prima linea insieme alla Polizia per fronteggiare il problema, ci tiene a spiegare il motivo, assolvendo i cittadini di Capriano: “il 50% dei rifiuti abbandonati sul nostro territorio, proviene da fuori paese”.

Più che un problema di amministrazione è un problema di inciviltà. Il Comune, però, sta già fronteggiando la situazione: a breve, verranno installate delle foto trappole mobili per cogliere chi deturpa l’ambiente sul fatto. In oltre, ci sarà un inasprimento di pene sino a 500 euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.