Rifiuti a Brescia, oltre 400 multati dalla Locale

Tra i sanzionati dalla Locale dall'inizio del 2016, 387 sono quelli per il fuori cassonetto e non residenti in città. Rischiano importi fino a 600 euro.

Più informazioni su

(red.) Dall’inizio del 2016 gli agenti della polizia locale di Brescia hanno emesso 417 multe nell’ambito del piano di controlli sul corretto conferimento dei rifiuti. In oltre il 90% dei casi si tratta di sanzioni tra quelli che hanno lasciato il sacchetto fuori dai cassonetti (sono 385), mentre le altre 32 riguardano il trasporto illecito. In particolare, tra i quartieri di Buffalora, Caionvico, Sant’Eufemia, Porta Venezia, San Polo Case, San Polo Cimabue, San Polo Parco e Sanpolino, dove da aprile è attivo il nuovo sistema di raccolta, sono stati multati 87 soggetti.
Questi sono stati beccati ad abbandonare sacchetti fuori dai contenitori nonostante non fossero residenti a Brescia. Loro, così come quelli eventualmente fermati nella zona azzurra, dove è in vigore il nuovo sistema, rischiano sanzioni dai 130 (fuori cassonetto) ai 600 euro (se non si abita a Brescia). L’azione della municipale ha portato anche al controllo di 54 auto, di cui 32 mezzi fermati per trasporto illecito di rifiuti e il sequestro per sei di questi. Secondo il regolamento che si è posta la polizia, ogni agente deve dedicare almeno mezzora per ogni turno nel controllo dei cassonetti. Sono aumentati anche quelli compiuti durante la settimana dagli addetti in borghese.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.