Quantcast

Le rubriche di QuiBrescia - AMBIENTE & SALUTE

Ecco la Giornata mondiale dell’Ambiente: pensiamoci

Sabato 5 giugno riflettiamo su cambiamenti climatici, sviluppo sostenibile, biodiversità, desertificazione, consumo di suolo. Ma pensiamo anche a come rendere più sostenibile la nostra vita quotidiana.

(red.) I cambiamenti climatici, lo sviluppo sostenibile, la biodiversità, la desertificazione, il consumo di suolo, l’economia circolare. Ci sono moltissimi temi sui quali riflettere in occasione della Giornata mondiale dell’Ambiente, in programma questo sabato 5 giugno.
Unicef Italia ne aggiunge un altro, ricordando che le bambine e i bambini sono tra le persone più colpite dalla crisi climatica e, al tempo stesso, quelle che hanno meno voce in capitolo. E i fattori che determinano l’inquinamento atmosferico sono gli stessi di quelli del cambiamento climatico.
Per questo l’Unicef Italia ricorda che nel mondo circa 2 miliardi di bambini vivono in aree in cui i livelli di inquinamento atmosferico superano gli standard stabiliti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità; tra il 2001 e il 2018, il 74% delle calamità naturali sono state correlate all’acqua, tra cui siccità e inondazioni; 500 milioni di bambini vivono in aree ad alto rischio di alluvioni; 160 milioni di bambini vivono in aree a rischio alto o estremo di siccità.
Ma non lasciamoci schiacciare dall’immensità e dal peso di queste problematiche planetarie. Fermiamoci a riflettere e pensiamo che ognuno di noi, nel suo piccolo, può contribuire a migliorare la situazione con buone pratiche quotidiane più rispettose, che riducano lo spreco, gli scarti e i consumi inutili.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.