Quantcast

Rolfi: “Ristori subito per la filiera avicola e un piano nazionale di biosicurezza”

Più informazioni su

(red.) “Bisogna sostenere la filiera avicola colpita in questo periodo storico sia dall’aumento dei costi energetici, delle materie prime e dei mangimi che dal ripresentarsi in maniera forte della aviaria nei territori centrali della produzione avicola italiana. C’è bisogno di una attenzione particolare e di risorse immediate in finanziaria. In tal senso va la nostra richiesta di riattivare il fondo previsto per indennizzare gli allevatori costretti a bloccare l’accasamento degli animali e quindi obbligati di fatto a un vuoto della attività per arginare la diffusione della epidemia. Gli allevatori vanno risarciti riattivando un fondo già presente per i precedenti casi di epidemia”. Lo ha detto l’assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, Fabio Rolfi.
“Credo sia giunto il momento”, ha continuato Rolfi, “di ragionare nel medio lungo periodo, con un grande investimento in materia di biosicurezza avvalendosi delle risorse del Pnrr. La filiera avicola è una straordinaria eccellenza del Made in Italy”.
“La Regione Lombardia”, ha concluso l’assessore, “in questi due anni ha investito due milioni di euro, ma serve un grande piano nazionale per rendere sicuri gli allevamenti e difenderli dal pericolo ciclico della aviaria, portata dalla fauna selvatica”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.