Quantcast

Prezzo del latte, Crotti: “Bene dialogo con industria”

Soddisfazione del presidente di Confagricoltura Lombardia, Riccardo Crotti, per la decisione del Ministro delle politiche agricole, Stefano Patuanelli, e dell’Assessore regionale, Fabio Rolfi, per aver convocato due incontri tra la parte industriale e gli agricoltori.

(red.) “Dopo pressanti richieste formalizzate dalla nostra Organizzazione sindacale”, ha esordito il presidente di Confagricoltura Lombardia, Riccardo Crotti, “siamo riusciti ad ottenere l’attenzione da parte delle istituzioni nazionali e regionali”.

Sono queste le prime parole del presidente dopo aver appreso che i rappresentanti degli allevatori saranno convocati il 28 settembre in Regione Lombardia ed il 30 settembre al Ministero di via XX settembre a Roma per discutere del riconoscimento economico del litro di latte alla stalla dopo le recenti quotazioni positive nel mercato lattiero caseario.

“Siamo soddisfatti per la risposta del Ministro e del nostro Assessore regionale (il bresciano Fabio Rolfi, ndr.)” ha continuato Crotti, “e confermiamo la nostra totale disponibilità ad un confronto con l’industria per arrivare ad individuare un’equa determinazione di ciò che spetta agli allevatori, che da sempre sono la parte più penalizzata della catena che giunge fino alla Grande distribuzione organizzata”.

“È corretto”, ha aggiunto il numero uno di Confagricoltura Lombardia, “che ora anche il settore agricolo ottenga quanto merita dopo mesi di grandi difficoltà organizzative ed economiche a causa della pandemia e soprattutto dopo aver dimostrato ai consumatori la grande professionalità messa in campo quotidianamente da parte del mondo allevatoriale. È un punto di partenza di grande importanza e non un traguardo”, ha concluso il presidente di Confagricoltura Lombardia”, per dimostrare che l’unione degli intenti di tutto il comparto lattiero-caseario può fare la differenza a favore di tutti i protagonisti del settore”.

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.