Quantcast

Gessi defecazione, “Più risorse ad Arpa per i controlli”

Le chiede al Pirellone il consigliere democratico Gainni Girelli, dopo l'approvazione delle nuove regole sull'utilizzo dei fanghi in agricoltura.

(red.) “Meglio tardi che mai. Finalmente la Giunta regionale si è decisa a intervenire sulla materia, ma non possiamo che ribadire che sono necessarie maggiori risorse per i controlli”. Così il consigliere bresciano di Regione Lombardia Gian Antonio Girelli ha commentato l’approvazione, in occasione dell’assestamento di bilancio votato martedì al Pirellone, delle nuove regole su controllo, monitoraggio e tracciabilità dei gessi di defecazione da fanghi utilizzati in agricoltura.

“Nonostante le nostre continue richieste, rimane ancora aperta la questione dei controlli in carico ad Arpa per la quale, più di due anni fa, era stata approvata una risoluzione in consiglio regionale che destinava maggiori risorse proprio a questo scopo, ma sulla quale nulla è stato fatto”, ha sottolineato Girelli.

“Ricordiamo che Arpa è un ente strumentale di Regione Lombardia e senza risorse e personale non può fare molto“, ha aggiunto  il consigliere dem che, in merito, durante l’assestamento di bilancio, ha presentato un emendamento che però non è stato accolto dalla maggioranza.

“Nella nostra regione, inoltre, arriva una quantità di fanghi e gessi doppia rispetto a quella prodotta dai nostri depuratori”, ha chiosato Girelli – è per questo motivo che la questione dovrebbe essere affrontata al più presto in Conferenza Stato-Regioni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.