Quantcast

Rolfi (Lega): “Bocciata da Pd e 5Stelle l’equiparazione del digestato a fertilizzante”

(red.) “A Roma sono stati bocciati in commissione Ambiente gli emendamenti finalizzati all’equiparazione del biodigestato a fertilizzante. Provvedimenti che avrebbero consentito la possibilità anche in Italia di riconoscere come fertilizzante il prodotto da digestione anaerobica, aprendo a una sostanza green utilizzabile anche nelle zone vulnerabili in sostituzione dei fertilizzanti chimici, in un’ottica di sostenibilità ambientale ed economia circolare”, informa in una nota l’assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi.

“Il voto contrario di Pd e 5 Stelle ha affossato questa eventualità moderna, sostenibile e intelligente”, prosegue Rolfi, “dimostrando ancora una volta come la sinistra abbia una visione ideologica del settore agricolo, un approccio anti impresa che mette in difficoltà le filiere zootecniche portabandiera del Made in Italy, impedendo un processo di innovazione necessario ad affrontare le sfide future legate alla sostenibilità ambientale e arrecando un grave danno alle economie territoriali”.

“Questa visione è tipica di chi per scarsa conoscenza non fa altro che aiutare le varie Wte presenti in Italia”, conclude Rolfi. “Impedire l’utilizzo del digestato come fertilizzante significa spalancare autostrade a gessi e fanghi che, al di là delle responsabilità di chi sgarra, sono in ogni caso una prospettiva tutt’altro che sostenibile per la nostra zootecnia. La Lombardia ha 450 impianti di biogas agricolo sui 2.000 presenti in Italia. Più materia organica significherebbe meno sostanza chimica nei campi e una maggiore probabilità di sviluppare tecniche di agricoltura 4.0, come la fertirrigazione, sulle quali puntiamo molto come Lombardia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.