Quantcast

D’Annunzio, il cargo si potenzia con i voli dei Boeing 767 di Condor

L'azienda tedesca ha convertito alcuni suoi aerei in voli cargo. Montichiari sarà una delle tappe di atterraggio.

(red.) L’aeroporto bresciano “Gabriele d’Annunzio” di Montichiari si pone sempre più al centro dello scacchiere europeo sul fronte delle rotte dei viaggi aerei cargo. L’ultima novità in ordine di tempo riportata anche da Bresciaoggi, precedente a lunedì 26 aprile, è che la compagnia aerea tedesca Condor dei Boeing 767, a bordo dei quali viaggiano di solito i passeggeri, ha riconvertito in cargo alcuni di questi velivoli. E tra le tappe dei loro viaggi c’è proprio lo scalo bresciano.

Infatti, la Condor ha raggiunto un’intesa con la Dhl Express, già in accordo con Montichiari, per il trasporto delle merci. Così nel bresciano e da destinare anche al resto d’Italia arriveranno molti altri prodotti rispetto a quelli già presenti per l’accordo tra Poste italiane e Amazon. Il boom del cargo è emerso anche dall’assemblea degli azionisti della Catullo, che gestisce anche il D’Annunzio, con il bilancio approvato del 2020 che ha visto un aumento delle merci del 28% e del 37% per la posta trasportata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.