D‘Annunzio, crolla anche il cargo: futuro in dubbio

Dati impietosi per il primo semestre del 2018 diffusi dall'Enac. Passeggeri mancano da tempo, ma le merci sono calate del 62%. Sospeso il Bs-Honk Kong.

(red.) Nelle ore precedenti a mercoledì 8 agosto l’Ente Nazionale Aviazione Civile ha pubblicato i dati sui passeggeri e i voli cargo effettuati nel primo semestre del 2018 e i numeri dell’aeroporto bresciano Gabriele D’Annunzio di Montichiari sono davvero impietosi. Riportati dal Giornale di Brescia, segnalano come la preoccupazione maggiore riguardi il cargo. Montichiari, infatti, da anni non è più scalo di passeggeri, a parte qualche charter, ma era il terzo punto di riferimento italiano per le merci.

Invece, è crollato del 62% rispetto allo stesso periodo del 2017 e anche perché il volo Brescia-Honk Kong partito a inizio 2018 si è subito fermato a febbraio. Dal punto di vista dei passeggeri, in generale in Italia hanno viaggiato oltre 85 milioni di persone, con Fiumicino al primo posto, poi Malpensa e Bergamo al terzo posto. Cifre irrisorie, invece, per Brescia con i suoi 3 mila passeggeri e anche dopo la chiusura della tratta verso l’Ucraina.

Così come le merci che sono calate a 4.500 tonnellate e scalo passato dal terzo al decimo posto nazionale. Insomma, una cattedrale nel deserto sulla quale Catullo, società gestrice, continua a dire di voler investire. A settembre potrebbe ripartire il volo Brescia-Honk Kong per le merci, mentre a fine agosto inizieranno i lavori per asfaltare la pista e poi altri 52 milioni di investimenti. Ma il futuro resta incerto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.