D‘Annunzio, +42% del cargo. E si allunga la pista

Mercoledì mattina Catullo che gestisce gli aeroporti di Verona e Montichiari ha approvato il bilancio del 2017. E si annunciano novità per scalo bresciano.

Più informazioni su

(red.) Nella giornata di mercoledì 18 aprile l’assemblea di Catullo Spa, società di gestione degli aeroporti di Verona e del “D’Annunzio” di Montichiari, nel bresciano, ha approvato il bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2017. Si parla di ricavi per 44,7 milioni di euro, un indice Ebitda da 7,7 milioni e un utile netto di gruppo da 1,1 milioni, in aumento di 600 mila rispetto al 2016. L’assemblea degli azionisti di Catullo SpA, società di gestione degli aeroporti di Verona e Brescia, riunitasi in mattinata – si legge in una nota – ha approvato il bilancio d’esercizio 2017 che registra valori in significativa crescita rispetto all’anno precedente. I ricavi totali a livello consolidato sono pari a 44,7 milioni di euro, con un incremento di 3,8 milioni di euro (+ 9%) rispetto all’esercizio precedente, grazie principalmente all’aumento del traffico.

Il risultato operativo consolidato a livello di Ebitda, pari a 7,7 milioni, è sostanzialmente allineato ai dati del 2016. L’utile netto di gruppo risulta pari a 1,1 milioni, in crescita di 0,6 milioni rispetto al risultato 2016. Per quanto i numeri, l’aeroporto di Brescia-Montichiari ha movimentato 34.781 tonnellate di merci nel 2017, mostrando un miglioramento rispetto all’anno precedente del 42%. Il traffico cargo per via aerea, con oltre 11 mila tonnellate, ha registrato un aumento di oltre 7 volte rispetto alle merci movimentate nel 2016 grazie alle attività di SW Italia e Silk Way West Airlines iniziate nel mese di marzo 2017. I volumi via camion sono in crescita di circa l’11% rispetto al 2016, sia grazie al buon andamento di Lufthansa Cargo sia grazie ai collegamenti generati dai voli del Gruppo Silk in connessione stradale con altri scali.

I voli postali, che rappresentano un’importante porzione di traffico con 16.570 tonnellate, hanno registrato un andamento sostanzialmente in linea con l’anno precedente. I passeggeri registrati sono stati 13.821 passeggeri. Parlando di investimenti, è stato completato, presentato ed approvato da Enac il piano di sviluppo e quello quadriennale, mentre è stata avviata la redazione dello studio di impatto ambientale. La principale progettazione completata è quella di riqualifica della pista di volo, mentre sono state avviate la progettazione dello spostamento della strada provinciale, degli adeguamenti antincendio del terminal e dell’hangar Taliedo, dell’adeguamento del BHS, dell’adeguamento dei magazzini cargo. Gli interventi realizzati sono principalmente di carattere manutentivo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.