Sinti, conto alla rovescia per il trasloco

Dall'area di via Orzinuovi, come previsto dal "Patto di cittadinanza". Diverse le soluzioni alternative proposte dal comune. Al campo il rappresentante dell'Unar.

(red.) Mercoledì 29 febbraio scade il tempo utile per i nomadi Sinti ospitati nel campo di via Orzinuovi per lasciare l’area. Un ultimatum che è stato posticipato di una decina di giorni per consentire alle famiglie ancora presenti di traslocare. Lo prevede il “Patto di cittadinanza” stilato nell’ottobre 2010 con il comune di Brescia.
Ora i nuclei Sinti di via Orzinuovi dovranno valutare se accogliere l’offerta di sistemazione alternativa predisposta dalla Loggia, pena l’allontanamento coatto.
Tre le opzioni per i nomadi: per 6 delle 18 famiglie che attualmente vivono in via Orzinuovi l’amministrazione ha previsto lo spostamento nellecasette del Centro di emergenza abitativa di via Borgosatollo, per altre tre la possibilità di chiedere un alloggio Erp, l’ultima, la più recente, disposta nel recente incontro in Prefettura cui ha preso parte anche il rappresentante dell’Unar, Emanuele Nitri, prevede l’individuazione di una decina di appartamenti di edilizia privata per i quali le famiglie nomadi dovranno versare un affitto.
Per chi sceglierà la collocazione nelle casette di via Borgosatollo, è data la possibilità di restare fino a maggio nell’area di via Orzinuovi, in attesa che le nuove locazioni siano pronte.
I Sinti hanno già annunciato di volere lasciare il campo tutti insieme, per non disgregare la comunità.
Intanto, per mercoledì, è attesa in via Orzinuovi la visita del rappresentante dell’Unar, Emanuele Nitri, per raccogliere testimonianze dai nomadi circa la presunta violazione commessa dal comune, che avrebbe, secondo la denuncia presentata dai Sinti, cancellato dall’anagrafe cittadini le persone che vivono nel campo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.