Quantcast

Cappella Cantone, una commissione d’inchiesta

Lo ha deciso il consiglio regionale della Lombardia. Entro 10 giorni i gruppi consiliari di Palazzo Pirelli dovranno scegliere i propri rappresentanti.

(red.) L’Ufficio di presidenza del consiglio regionale della Lombardia, facendo seguito alla richiesta pervenuta da un terzo dei consiglieri, ha dato il via libera all’istituzione di una commissione di inchiesta sulle procedure autorizzative della discarica di amianto in comune di Cappella Cantone (Cremona), sul tema generale dei controlli, sulla valutazione dell’attività svolta dall’Agenzia regionale per la protezione dell’Ambiente (Arpa) e sui controlli ambientali.
“L’ufficio di presidenza”, ha commentato il presidente del consiglio regionale Davide Boni, “ai sensi di quanto stabilito dallo Statuto, ha istituito una commissione di inchiesta  su richiesta motivata di un terzo dei componenti del consiglio regionale. “Ho quindi provveduto in data odierna a scrivere ai presidenti dei gruppi consiliari invitandoli a designare i propri rappresentati entro dieci giorni”.
La Commissione durerà sei mesi a partire dal proprio insediamento, sarà composta da 11 membri e sarà presieduta da un rappresentante della minoranza, eletto nella prima seduta. l’indagine del Pirellone è legata all’inchiesta che vede coinvolto anche il bresciano Franco Nicoli Cristiani, ex-vice presidente del consiglio, arrestato con l’accusa di aver ricevuto tangenti dall’imprenditore bergamasco Pierluca Locatelli, coinvolto in un presunto traffico illecito di rifiuti.

Caso Nicoli: tutti gli aggiornamenti in tempo reale su quiBrescia.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.