Quantcast

Via Milano, cadavere in un appartamento

Si pensa che la vittima possa essere caduta dalle scale. E' stata comunque disposta l'autopsia dato che è stata trovata della droga nell'appartamento.

Più informazioni su

(red.) La Polizia di Brescia sta indagando su un cadavere rinvenuto sabato mattina in via Milano.
Tutto è iniziato quando una donna residente in una palazzina ha allertato i vigili del fuoco sostenendo che dall’appartamento vicino al suo proveniva un odore sgradevole. I pompieri, giunti sul posto, sono entrati nell’abitazione e, proprio dietro alla porta di accesso, hanno trovato il corpo senza vita di un uomo riverso per terra. La vittima è Maurizio Mattanza, un cittadino bresciano sulla quarantina, già noto alle forze dell’ordine, che viveva da solo.
Il medico legale, chiamato assieme con la polizia scientifica, non ha trovato sulla salma ferite da arma da taglio o da arma da fuoco. In compenso ha notato un ematoma alla nuca, forse riconducibile a una caduta dalle scale, sottolineando che il decesso era avvenuto sei giorni fa. Il sostituto procuratore Claudio Pinto ha disposto l’autopsia sul cadavere, anche perché nell’alloggio è stata trovata della droga con un bilancino di precisione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.