Quantcast

Cappella Cantone, rinnovati i sigilli

Più informazioni su

(red.) La procura di Milano, su disposizione del gip Elisabetta Meyer, ha rinnovato i sigilli alla cava di Cappella Cantone, in provincia di Cremona. Si tratta di un procedimento che prolunga, di fatto, quello già deciso giorni fa dalla procura di Brescia.
L’attività di Pierluca Locatelli, interrogato ieri per cinque ore dai giudici, grazie ai buoni uffici di Franco Nicoli Cristiani (pagati profumatamente con una mazzetta da 100mila euro), ex vice-presidente del consiglio regionale Lombardo, sarebbe dovuta diventare una discarica di rifiuti speciali e incassare 15milioni di euro di finanziamenti.

Caso Nicoli: tutti gli aggiornamenti in tempo reale su www.quiBrescia.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.