Quantcast

Cologne, la Lega in piazza contro la moschea

"Una scelta contestata da tutta la comunità", sostiene il Carroccio. L'appuntamento è per venerdì 14 ottobre alle 9 in piazza Garibaldi.

Più informazioni su

(red.) La Lega Nord scende in piazza contro la moschea di Cologne in provincia di Brescia.
“Quel progetto è una vergogna che ignora la volontà della comunità e per questo continueremo la nostra mobilitazione”, ha detto il consigliere comunale Robertino Paderno. La costruzione della moschea è prevista nell’ambito della trasformazione urbanistica di un vasto sito a vocazione agricola: in questo spazio si intende ricavare il luogo di culto islamico, capienza di 150 posti a sedere, con l’annesso minareto alto 12 metri.
“Una scelta contestata da tutta la comunità di Cologne”, sostiene la Lega, “con svariate proteste e la raccolta di oltre 1.500 firme. Anche Chiari, Coccaglio e Palazzolo hanno presentato un’osservazione per bloccare l’operazione”.
“I deputati bresciani, gli esponenti in Regione e Provincia, la segreteria provinciale, le sezioni e i militanti della Lega Nord, da sempre contrari all’islamizzazione della nostra cultura”, conclude il Carroccio, “scendono in piazza per protestare contro l’ennesimo attacco alla civiltà Padana, a fianco della sezione di Cologne e dei loro consiglieri comunali”. L’appuntamento è per venerdì 14 ottobre alle 9 in piazza Garibaldi, a Cologne.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.