(red.) Nella giornata di martedì 12 giugno al tribunale di Brescia si è svolta un’udienza preliminare a carico dell’ex rettore dell’Università degli Studi di Brescia Sergio Pecorelli, del professor Daniele Marioli e di una dipendente amministrativa, tutti accusati di peculato. I fatti che la procura di Brescia contesta sarebbero avvenuti nel periodo compreso tra il 2010 e il 2016 quando Pecorelli era a capo della Statale.

Lui, così come l’ex vicerettore Marioli, avrebbero spesso chiamato in segreteria con l’intento di chiedere un’auto e un autista a disposizione dell’università per compiere il tragitto tra l’istituto e le loro abitazioni. Sarebbero stati una decina questi tipi di viaggi, mentre per l’accusa non sarebbero stati possibili diversamente dai motivi istituzionali. I due hanno scelto e ottenuto di essere processati con il rito abbreviato il 15 gennaio 2019 davanti al giudice Paolo Mainardi, mentre il 24 luglio sarà stabilito se rinviare a processo anche la segretaria.

Comments

comments