(red.) Martedì 17 aprile, alle ore 18, presso la Librerie Paoline in Via G. Rosa 57a Brescia, si svolgerà la presentazione dell’ultimo libro di John di Taizé, biblista molto apprezzato e membro della Comunità ecumenica di Taizé.  Americano, di origine italiana, Frère John è un prolifico autore di opere tradotte in tutto il mondo e si trova in questi giorni a Brescia. Il tema del suo nuovo volume, dal titolo Terra di passaggio. Il sabato santo e la riscoperta dell’aldilà (Morcelliana 2018, pp. 208, € 17 ) è l’escatologia, ovvero l’insieme di domande riguardanti le cose ultime, visto come dilemma essenziale della Chiesa cristiana.

La questione dell’aldilà è esplorata in queste pagine a partire dalla rilevanza di una festività oggi assente nel calendario cristiano: il “sabato santo”, nel quale morte e resurrezione di Cristo si affiancano, dove tutto è compiuto ma nulla è visibile. Un “giorno intermedio”, durante il quale si fondono le due realtà del venerdì di dolore e della domenica di Pasqua di gioia – un favorevole punto di osservazione per indagare il legame tra terra e cielo, presente e avvenire, fine e inizio –, che rappresenta il passaggio dalla morte alla vita del Cristo. È lo shabbat che può fornire valide indicazioni sia per la fede personale sia per la presenza della Chiesa nel “sabato santo storico” del nuovo millennio.

 

Comments

comments