Punto dove si è verificato l'incidente

(red.) Nel tardo pomeriggio di domenica 11 marzo una donna russa di 40 anni – A. A. le iniziali – residente a Paratico, nel bresciano, è stata investita mentre attraversava sulle strisce pedonali a Sarnico, sulla litoranea Sebina Occidentale, al confine tra le province di Brescia e Bergamo. Erano le 18,45 quando la donna è uscita dal supermercato Italmark e nei pressi dell’attraversamento in via Predore è stata travolta da una Bmw condotta da un 26enne in viaggio verso Sarnico e rimasto illeso.

Il giovane conducente subito dopo l’impatto si è fermato per prestare la prima assistenza alla donna che è finita sull’asfalto e ha riportato gravi conseguenze. Sul posto sono arrivate le ambulanze che hanno condotto la donna in codice rosso prima all’ospedale di Sarnico e poi al Papa Giovanni XXIII di Bergamo. A indurre il 26enne a travolgere il pedone potrebbe essere stata la pioggia che in quelle ore era incessante sul posto e avrebbe ridotto la visibilità, nonostante la via fosse comunque illuminata. La strada già in precedenza era stata teatro di altri incidenti, di cui uno mortale avvenuto a gennaio e in cui aveva perso la vita un albanese di 21 anni.

Comments

comments