(red.) E’ incredibile quanto hanno scoperto gli agenti della Polizia Locale di Montichiari con le guardie ecologiche volontarie della Provincia e i tecnici dell’Arpa e Agenzia di Tutela della Salute nel paese bresciano. Dietro un’azienda agricola per la quale lavora, è presente la casa di un addetto pakistano. Dove sta il problema? Nel fatto che l’uomo usava un campo vicino alla sua abitazione per smaltire letteralmente la propria spazzatura e anche i rifiuti della stessa impresa agricola. Ne dà notizia il Giornale di Brescia.

Si è venuti alla luce di una situazione ambientale preoccupante e delicata in cui l’addetto, nell’arco di pochi giorni e ogni volta, stipava rifiuti, anche speciali, nell’area per poi dare fuoco. Una specie di termovalorizzatore, ma molto illegale. L’uomo è stato denunciato per combustione illecita di rifiuti, mentre i funzionari dell’Arpa e dell’Ats effettueranno dei carotaggi per capire il tipo di spazzatura bruciata e le possibili conseguenze per l’ambiente. Il terreno è stato posto sotto sequestro.

Comments

comments