(red.) Nel fine settimana tra sabato 3 e domenica 4 marzo un cittadino bresciano di 58 anni è stato arrestato alle porte di Ravenna, in Romagna, perché ritenuto un “corriere” della droga. L’uomo viaggiava a bordo di un’auto in direzione del casello autostradale di Ravenna quando è stato fermato da una pattuglia della Guardia di Finanza di Cervia impegnata nei normali controlli. Si trattava di una vettura di grossa cilindrata sulla quale i finanzieri hanno mosso anche due cani antidroga per verificare la presenza di sostanze stupefacenti.

Così, aprendo il bagagliaio, si sono imbattuti in spazi nascosti e ricavati dove c’erano circa 2 chili di hashish in venti panetti. In seguito l’uomo è stato invitato, insieme all’auto, a raggiungere la caserma delle Fiamme Gialle per l’identificazione e un esame più approfondito del veicolo. A bordo, infatti, tra gli altri spazi sono stati trovati ulteriori 3 chili di hashish e un involucro sottovuoto con cocaina pura da 700 grammi. Hashish e cocaina sono state sequestrate ed erano di un alto livello di purezza. Tanto che se vendute sul mercato locale avrebbero fruttato fino a oltre 150 mila euro. Infine, il “corriere” è stato arrestato e condotto in carcere.

Comments

comments