(red.) È affidato a una donna – e che donna! – proprio nel giorno alle donne dedicato, l’ultimo appuntamento di In tournée, la strepitosa Stagione di Prosa che ha incantato gli spettatori del Teatro delle Ali di Breno e riscosso grandissimi consensi.

Stiamo parlando di Mirandolina, astuta protagonista de La Locandiera, capolavoro di Carlo Goldoni del 1750, che giovedì 8 marzo alle 20.30 illuminerà il palco del Teatro delle Ali nell’allestimento della compagnia Proxima Res, con la regia di Andrea Chiodi e le interpretazioni – tra gli altri – di Tindaro Granata (Premio UBU 2016) e di una strepitosa Mariangela Granelli, nei panni della cinica protagonista.

La storia de La Locandiera è incentrata sulle vicende di Mirandolina, astuta donna che a Firenze gestisce una locanda ereditata dal padre. Mirandolina viene costantemente corteggiata dagli uomini che frequentano la locanda e in special modo dal marchese di Forlipopoli, aristocratico decaduto, e dal conte d’Albafiorita, mercante arricchito che è entrato a far parte della nuova nobiltà. I due rappresentano i poli opposti dell’alta società veneziana del tempo. L’astuta Mirandolina, da buona mercante, non si concede a nessuno dei due, lasciando intatta l’illusione di una possibile conquista. I nobili clienti, invaghiti, tardano a lasciare l’osteria, e così facendo contribuiscono alla crescita del profitto e della fama della locanda. L’arrivo del Cavaliere di Ripafratta, un aristocratico altezzoso e misogino incallito che disprezza ogni donna, sconvolge il fragile equilibrio della locanda, ferendo nell’orgoglio proprio Mirandolina che, non essendo per nulla abituata a essere trattata da serva, si impegna con tutte le sue forze a fare innamorare di sé l’arcigno Cavaliere.

Biglietti:
platea intero € 18 (ridotto € 15) – galleria intero € 14 (ridotto € 12)
Acquistabili ogni martedì, giovedì e venerdì non festivi dalle 17.00 alle 18.30 presso la biglietteria del teatro in via Maria SS. di Guadalupe 5 a Breno (BS)

Comments

comments