(red.) La notte compresa tra sabato e domenica 4 marzo, è stato bruciato un manifesto del Partito Democratico affisso sulle vetrine della sede del PD cittadino in corso Garibaldi.

“Condanniamo questo atto fascistoide”, hanno commentato Giorgio De Martin, segretario cittadino e Michele Orlando, coordinatore provinciale, “ribadendo che queste azioni non ci intimoriscono. Noi continueremo con tenacia a testimoniare i valori della libertà e della democrazia”.

Comments

comments