Foto dal Giornale di Brescia

(red.) Drammatico incidente stradale nel primo pomeriggio di domenica 4 marzo sulla statale 42 della Valcamonica, nel bresciano, nei pressi dello svincolo per Boario Terme, all’altezza del chilometro 76. E’ accaduto tutto intorno alle 14 quando una Volkswagen Passat con a bordo una famiglia di Parma si è fermata accostando lungo la superstrada dopo essere rimasta in panne a causa di un guasto tecnico. Sul posto stava quindi per arrivare un carro attrezzi, mentre una Fiat Punto che si muoveva lungo la stessa corsia si è accorta solo all’ultimo momento della presenza della vettura.

Quindi, il conducente ha sterzato in modo brusco finendo sull’altra corsia e restando coinvolta in un frontale prima con un’Opel Zafira che si è ribaltata e poi con una Giulietta e una Bmw. Il traffico, vista la dinamica, è rimasto bloccato per circa tre ore, tanto che la circolazione è ripresa in modo regolare solo dopo le 17. I rilievi sono stati condotti dagli agenti della Polizia stradale di Iseo e Brescia, mentre sul posto sono arrivate anche diverse ambulanze accompagnate dai vigili del fuoco.

In tutto, sono rimaste ferite tra le sei e le otto persone e tra loro ad avere le conseguenze peggiori è stata una donna ucraina di 37 anni, residente a Roma, che stava guidando la Bmw. Per lei è giunto l’elicottero che l’ha condotta in codice rosso e in gravi condizioni, ma non in pericolo di vita, all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Per lei si parla di un forte trauma addominale. Tutti gli altri feriti, invece, sono stati portati al pronto soccorso dell’ospedale di Esine per essere medicati. I mezzi incidentati sono stati condotti in carrozzeria prima di far riprendere la circolazione sulla strada.

Comments

comments