(red.) Ormai anche a livello nazionale sono chiari gli esiti delle elezioni politiche in Italia. Se, in Lombardia, è la la Lega Nord il partito più votato, nel resto del Paese la leadership passa al Movimento 5 Stelle che, però, non può contare su una coalizione di sostegno. Crollo del Partito Democratico, che non ha raggiunto il 19%, e brutta figura di LeU, intorno al 3%.
Camera dei Deputati. Sezioni: 61.210 / 61.401 | N. collegi unin. chiusi: 211 / 231 

CANDIDATI UNINOMINALI 12.105.805 37,00
LEGA LEGA 5.661.867 17,40
FORZA ITALIA FORZA ITALIA 4.563.659 14,03
FRATELLI D'ITALIA CON GIORGIA MELONI FRATELLI D’ITALIA CON GIORGIA MELONI 1.414.431 4,34
NOI CON L'ITALIA - UDC NOI CON L’ITALIA – UDC 428.157 1,31
     
CANDIDATI UNINOMINALI 10.688.547 32,66
MOVIMENTO 5 STELLE MOVIMENTO 5 STELLE 10.617.085 32,64
     
CANDIDATI UNINOMINALI 7.482.317 22,86
PARTITO DEMOCRATICO PARTITO DEMOCRATICO 6.088.462 18,71
+EUROPA +EUROPA 829.298 2,54
ITALIA EUROPA INSIEME ITALIA EUROPA INSIEME 195.347 0,60
CIVICA POPOLARE LORENZIN CIVICA POPOLARE LORENZIN 176.439 0,54
SVP - PATT SVP – PATT 134.651 0,41
     
CANDIDATI UNINOMINALI 1.110.919 3,39
LIBERI E UGUALI LIBERI E UGUALI 1.099.435 3,38
     
CANDIDATI UNINOMINALI 370.750 1,13
POTERE AL POPOLO! POTERE AL POPOLO! 366.691 1,12
     
CANDIDATI UNINOMINALI 310.474 0,94
CASAPOUND ITALIA CASAPOUND ITALIA 307.123 0,94
     
CANDIDATI UNINOMINALI 219.072 0,66
IL POPOLO DELLA FAMIGLIA IL POPOLO DELLA FAMIGLIA 217.331 0,66
     
CANDIDATI UNINOMINALI 125.524 0,38
ITALIA AGLI ITALIANI ITALIA AGLI ITALIANI 125.327 0,38
     
CANDIDATI UNINOMINALI 106.254 0,32
PARTITO COMUNISTA PARTITO COMUNISTA 105.200 0,32
     
CANDIDATI UNINOMINALI 47.946 0,14
PARTITO VALORE UMANO PARTITO VALORE UMANO 47.748 0,14
     
CANDIDATI UNINOMINALI 37.312 0,11
10 VOLTE MEGLIO 10 VOLTE MEGLIO 36.437 0,11
     
CANDIDATI UNINOMINALI 29.265 0,08
PER UNA SINISTRA RIVOLUZIONARIA PER UNA SINISTRA RIVOLUZIONARIA 28.745 0,08
     
CANDIDATI UNINOMINALI 20.938 0,06
PARTITO REPUBBLICANO ITALIANO - ALA PARTITO REPUBBLICANO ITALIANO – ALA 20.787 0,06
     
CANDIDATI UNINOMINALI 19.846 0,06
GRANDE NORD GRANDE NORD 19.677 0,06
     
CANDIDATI UNINOMINALI 19.301 0,05
AUTODETERMINATZIONE AUTODETERMINATZIONE 19.119 0,05
     
CANDIDATI UNINOMINALI 9.641 0,02
LISTA DEL POPOLO PER LA COSTITUZIONE LISTA DEL POPOLO PER LA COSTITUZIONE 9.402 0,02
     
CANDIDATI UNINOMINALI 7.079 0,02
PATTO PER L'AUTONOMIA PATTO PER L’AUTONOMIA 6.788 0,02
     
CANDIDATI UNINOMINALI 3.574 0,01
BLOCCO NAZIONALE PER LE LIBERTA' BLOCCO NAZIONALE PER LE LIBERTA’ 3.472 0,01
     
CANDIDATI UNINOMINALI 1.428 0,00
SIAMO SIAMO 1.391 0,00
     
CANDIDATI UNINOMINALI 686 0,00
RINASCIMENTO MIR RINASCIMENTO MIR 733 0,00
     
CANDIDATI UNINOMINALI 574 0,00
ITALIA NEL CUORE ITALIA NEL CUORE 574 0,00

 

Comments

comments

10 Commenti

  1. E’ un bellissimo paese, Banania.
    A Banania succedono perfino i miracoli. Dopo le elezioni, scompaiono magicamente le guerre tra fascisti e antifascisti. Lo spettro del fascismo si dissolve nel nulla. In compenso riprendono gli sbarchi dei migranti dopo che per due settimane, appena prima delle elezioni, si erano magicamente azzerati.
    A Banania tutto può succedere. Ci si può dimettere senza dimettersi, ci si può candidare pur essendo incandidabili, si può fare la rivoluzione e poi allearsi con i peggiori nemici pur di avere le poltrone, e si può far credere di essere all’opposizione pur essendo al potere da 20 anni.
    Ma del resto i miracoli a Banania non sono una novità. Non è a Banania che le province continuano a esistere, a mangiare soldi e perfino ad assumere personale pur essendo state abolite? Non è a Banania che il numero di parlamentari è stato tagliato ma non è mai diminuito? Non è a Banania che le tasse si sono ridotte pur aumentando?
    La colpa è dei Bananiani, certo, ma perchè i Bananiani continuano a eleggere banane? Forse perchè li rappresentano, più di qualsiasi altro frutto.

  2. La coalizione di centrodestra? Coalizione de che? Si sono messi assieme, senza neppure un candidato premier comune, col solo scopo di sfruttare questa INFAME legge elettorale, appositamente creata e votata da Lega, PD e Forza Italia per impedire al primo partito (M5s) di governare l’Italia.

    Banchieri & co. volevano imporre l’inciucione PD-Forza Italia, con ectoplasma Gentiloni a fare da premier, per continuare a spartirsi indisturbati il bottino, invece gli elettori italiani li hanno puniti.
    Adesso saranno costretti ad allargare l’alleanza anche alla Lega di Salvini, che farà la voce grossa…..ci sarà da divertirsi.

  3. M5s primo partito.
    PD e Forza Italia con la coda tra le gambe, impossibilitati a formare quel governo di “larghe intese” desiderato da Banchieri & Padroni, per continuare indisturbati a saccheggiare l’Italia come prima e più di prima.
    Gran bella soddisfazione.

      • Per non mortificare i numeri, faccio notare che il M5S ha, da solo, quasi il doppio dei consensi del primo partito della cosiddetta coalizione di centrodestra, che mette insieme formazioni oggi molto più scollate tra di loro di tutta la storia della coalizione dal 1994 ad oggi. E faccio poi notare che i pentastellati hanno triplicato il numero dei parlamentari rispetto al 2013. E faccio inoltre notare che la soglia dei 319 parlamentari è molto lontana da raggiungere anche per il candidato premier in pectore Salvini. Faccio infine notare che è fallito l’intento primario della legge elettorale targata Renzi-Berlusconi, cioè far fuori i pentastellati per il Grande Inciucio del giorno dopo: non ci sono i numeri. Gran bella soddisfazione…

        • La situazione è tale che potrà succedere di tutto, però ormai le votazioni ci sono state, e tutte queste congetture lasciano il tempo che trovano. Quanto ho sopra evidenziato rimane valido, e non è frutto di congetture e opinioni, ma è solo un dato di fatto.
          Mi sa che la prima convocazione che dovrà fare Mattarella sarà con il Mago Otelma… ;)

          • Tra i dati di fatto c’è, solo per alcuni un po’ a sorpresa, la calma assoluta dei mercati finanziari, compreso il nostro, e pure lo spread a 120 punti base. Mario Monti, cioè JP Morgan, lo aveva previsto in una lunga, tranquilla intervista televisiva pre-elettorale convinto tra le righe che si farà un Governo del Presidente con tuttte le forze politiche presenti e con l’intento prioritario di riscrivere con molta calma l’ennesima legge elettorale che preveda però un premio di maggioranza. Dunque, l’imprevedibile Italia dei Salvini e dei Di Maio non fa paura in questo momento alle circa dieci persone che hanno in mano, attraverso le loro speculazioni finanziarie, il pianeta e le sue sorti semplicemente perchè almeno fino alla fine del 2018 non si parla di cambiamenti o novità. Poi si rivoterà e toccherà al centrodestra che, con un Salvini premier, porterà forse qualche virata di scenario sui mercati. Insomma, per me Mattarella sa già cosa fare e anche come andrà a finire…

          • Concordo che siamo da tempo (tanto tempo) governati da un oligopolio finanziario senza scrupoli, se non quello di avere sempre più ricchezza e potere, e che tutti gli avvenimenti, specie quelli più nefasti (immigrazione selvaggia in primis), non sono frutto del caso; e se qualcuno fa cenno di “gomblottismo”, replico che sarebbe bene che cominciasse a guardare un pò oltre il proprio naso.
            In tutto questo vi sono alcuni avvenimenti non previsti, tra cui Brexit e Trump tra i più evidenti, e da noi magari il superamento di Lega su FI, mentre l’elezione di M5S la vedo più “sotto controllo”, dopo la visita di Di Maio a Londra.
            Lo scenario è però tutto fuorchè chiaro, specie dopo il discorso di ieri di Mattarella, il quale elargisce raccomandazioni pur essendo a tutti gli effetti colui che ha in mano il cerino acceso…