Foto da Vallesabbianews.it

(red.) Doppia operazione antidroga, ma non solo, tra Agnosine e Brescia città. Per quanto riguarda il paese della Valsabbia, gli agenti della Polizia Locale sono intervenuti dopo alcune segnalazioni da parte dei cittadini per un continuo via vai da un appartamento di via Fontana Trebbio. Gli operatori hanno indagato per qualche giorno e poi hanno fatto irruzione nella casa trovando tre persone. C’erano alcuni grammi di hashish e si è venuti a capo di un giro di spaccio che era avvenuto nel periodo precedente, ma non solo droga.

Un 18enne marocchino rientrato da poco in Italia alla ricerca di un lavoro e denunciato proprio per lo spaccio, è stato sorpreso anche per un’altra situazione. Nell’appartamento che i suoi genitori avevano comprato da tempo, è stato notato che l’energia elettrica proveniva da un lampione della pubblica illuminazione. E anche un’altra casa, sempre a disposizione del nordafricano, era stata equipaggiata in quel modo e da tempo. Quindi, per il 18enne le accuse di denuncia hanno toccato anche il furto aggravato e continuato.

In città a Brescia, invece, la Polizia Locale ha fermato un 22enne albanese senza precedenti e per lo spaccio di eroina. Usava la propria auto nei pressi del parco di via Nicolini come base dello spaccio e si riforniva dal deposito della sua abitazione in via Stoppani. Qui sono stati recuperati anche 9 grammi di cocaina. Dopo l’arresto è stato condannato per direttissima a 1 anno e tre mesi di reclusione.

Comments

comments