(red.) E’ stata una giornata di lavoro intenso quella di giovedì 1 marzo per i vigili del fuoco impegnati su tutto il territorio provinciale di Brescia. Da una parte hanno dovuto fronteggiare i numerosi incidenti stradali, per fortuna non gravi, tra ribaltamenti e fuori strada a causa della neve e del ghiaccio, ma dall’altra anche per alcuni incendi che si sono sviluppati e non solo. Per esempio, gli operatori antincendio sono stati chiamati in frazione Stella a Concesio, in Valtrompia, a causa del tetto di un’abitazione in fiamme.

Emergenza di tutt’altro tipo, invece, al rifugio Bazena, al passo Crocedomini. Qui da alcuni giorni precedenti la temperatura è ben al di sotto dello zero, anche a -22, tanto che le condutture dell’acqua si sono ghiacciate chiudendo la fornitura al rifugio. Sul posto i vigili del fuoco sono arrivati con un’autobotte per alimentare il sistema idrico. Un’altra segnalazione, sempre di incendio, è arrivata dalle Fonderie di Bione a causa di quintali di alluminio che sono usciti da un crogiolo rotto.

Per gli addetti non c’è stata alcuna conseguenza, mentre l’incendio dovuto alla fuoriuscita è stato subito circoscritto e poi domato. Ma ci sono stati dei leggeri danni al macchinario. Problemi anche a una carrozzeria di Bovezzo, oltre che a Cellatica dove un 20enne si era smarrito mentre praticava il motocross. E’ stato poi rintracciato e recuperato dagli stessi vigili del fuoco.

Comments

comments