(red.) “L’affondo gelido siberiano in Europa ( che è quasi tutta sottozero con forti disagi e tanta neve ) rinvigorirà un vortice ciclonico a Ovest della Spagna, il quale piloterà una nuova perturbazione verso l’Italia. Questo fronte tuttavia sarà accompagnato da venti più umidi e miti di Libeccio, e sarà proprio il contrasto con il gelo presente che favorirà precipitazioni nevose anche in pianura.” Lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega: “Prime nevicate in arrivo mercoledì sera/notte sul Nordovest, anche Liguria su tutta la Riviera, in estensione giovedì a tutto il Nord Italia. Nevicate che risulteranno a tratti più incisive su Liguria, Emilia Romagna, bassa Lombardia, basso Piemonte. Dalla tarda sera passaggio a pioggia o gelicidio sulla Romagna (attenzione alla guida!); passaggio a pioggia anche sulla Riviera Ligure eccetto il genovese”.

ACCUMULI PREVISTI: sono attesi fino a 5-10cm in pianura tra Liguria, Langhe piemontesi, bassa Lombardia, fino a 10-15cm sulla pianura emiliana (15 cm a Bologna ) se non superiori sulle pedemontane. Previsti fino a 5-10cm in pianura su alta Toscana (Firenze inclusa), nord Umbria, alte Marche e Romagna, (in particolare tra Pesaro e Rimini, superiori a Urbino; sull’Appennno tosco-emiliano accumuli fino a 30-40cm fino al fondovalle, 10-20cm su Appennino romagnolo, urbinate e Umbria settentrionale. Accumuli in genere compresi tra 0 e 5 cm altrove.

TENDENZA VENERDI’. Venerdì deboli nevicate a tratti ancora in pianura al Nord ma con passaggio a pioggia dal pomeriggio su pianure orientali e Liguria, ancora rischio gelicidio in Emilia Romagna, alte Marche, vallate tosco-emiliane. Piogge sparse al Centrosud, pioggia anche in Appennino. Le temperature saranno in generale aumento più sensibile al Centrosud, ancora freddo al Nord ma meno intenso.

Comments

comments