Foto dal Giornale di Brescia

(red.) Buona parte d’Italia, ovviamente non è esclusa Brescia, sta convivendo con le temperature glaciali portate dalla perturbazione Burian direttamente dalla Siberia. Una situazione di gelo ancora in pieno corso, tanto che per giovedì 1 marzo sono previste altre nevicate anche nel bresciano e compresa la città. La prima conseguenza riguarda il ghiaccio, tanto che da lunedì 26 febbraio palazzo Loggia, sede del Comune di Brescia, è transennato, mentre lungo la piazza è stato gettato del sale per evitare cadute.

La misura di “chiudere” la sede municipale ai piedi della scalinata esterna d’accesso è stata decisa dai vigili del fuoco e applicata dalla Polizia Locale per il pericolo di caduta di stalattiti dal cornicione del tetto della Loggia. In effetti, nei dintorni a terra si vedono alcuni pezzi di ghiaccio e il rischio è che lo stesso fenomeno possa colpire anche le formazioni che si sono create sui cornicioni della Loggia. E per evitare problemi e incidenti, l’area è stata messa in sicurezza, tanto che molti hanno preferito tenersi alla larga dalla zona. L’intervento durerà per tutto il corso dell’emergenza maltempo.

Comments

comments