(red.) Da martedì 27 febbraio, esattamente due mesi dopo, è stata riaperta ed è tornata percorribile ai mezzi la strada provinciale 6 Cevo-Cedegolo-Saviore, in Valcamonica, nel bresciano. La circolazione era stata interdetta da un’ordinanza di palazzo Broletto a causa della frana, avvenuta il 27 dicembre, di alcuni massi caduti dal fronte soprastante e che si erano depositati sulla carreggiata, danneggiando anche il muretto di cinta.

La presenza di pietre instabili sul posto aveva portato a chiudere in modo precauzionale la strada, per poi occuparsi della messa in sicurezza, rimuovendo i massi pericolanti. In seguito, con un intervento totale di 300 mila euro – 250 mila dalla Provincia e 25 mila a testa tra Cevo e Saviore – sono state poste delle barriere paramassi.

Comments

comments