(red.) A Iseo, nel bresciano, torna l’allarme per la presenza di esche avvelenate. Si è resa conto in prima persona una signora anziana che lunedì mattina 26 febbraio, come era abituata a fare ogni giorno, è uscita per una passeggiata insieme al suo cane meticcio, adottato nel 2010 al canile di Corte Franca. Hanno percorso la zona intorno al castello, poi nei pressi della Madonna della Neve, quindi vicino alle scuole elementari dove si trova anche uno spazio verde.

Ed è proprio qui che la cagnolina è stata attirata da un boccone che ha mangiato. La padrona si è subito resa conto che qualcosa non andava nel momento in cui ha notato che l’animale accusava crisi epilettiche e convulsioni. Nonostante tutti i tentativi di salvarlo, anche con il veterinario, l’animale è finito presto in coma ed è morto poco dopo. Nell’esca è stata trovata una sostanza insetticida che viene usata nell’agricoltura.

Comments

comments