(red.) Nelle ore precedenti a martedì 27 febbraio il supermercato Esselunga di via della Volta a Brescia, in città, è stato teatro di un furto e di un’aggressione. Un uomo, poi risultato essere un 52enne tunisino clandestino, si stava muovendo in modo sospetto tra gli scaffali arraffando alcolici e prodotti cosmetici per un valore di 350 euro. Si è infilato tutta la merce sotto la giacca e ha raggiunto le casse con l’intento di lasciare il market senza destare sospetti.

Peccato per lui che un addetto alla sicurezza lo abbia sorpreso dopo averlo adocchiato nel suo intento. A quel punto lo ha fermato, ma ne è nata una colluttazione con tanto di calci e pugni rifilati dal malvivente all’addetto. Sul posto sono poi intervenuti i carabinieri che hanno fermato il tunisino, condotto in caserma e identificato. Per lui sono scattate le manette, il processo per direttissima e la condanna a un 1 anno e cinque mesi di reclusione.

Comments

comments

1 COMMENTO

  1. Siamo pieni di clandestini, ma vengono scoperti solo in fragranza di reato.
    Speriamo almeno che questo tunisino, ladro e violento, venga espulso……speriamo, ma io ci credo poco.
    A quest’ora sarà già in giro a rubare o a spacciare droga.