(red.) E’ incredibile quanto successo sabato pomeriggio 24 febbraio a Prevalle, nel bresciano e di cui dà notizia Bresciaoggi. E la situazione è venuta alla luce, in qualche modo, grazie a un 13enne residente nella vicina Paitone. Nei giardini davanti ad alcune case popolari si trovava con gli amici quando ha notato un gruppo di ragazzini, anche bambine, che maltrattavano un gatto. Tanto da restare gravemente ferito.

Tutto davanti agli occhi indifferenti di altri adulti che si trovavano sul posto. Il giovane testimone era riuscito a liberare il felino da quella morsa e a condurlo in bicicletta a casa, a Paitone, contando nell’aiuto di una vicina. Tanto che il gatto, ormai in condizioni disperate e spaventato, è sfuggito alla donna che voleva accudirlo ed è stato trovato morto poco dopo. La donna ha deciso di tenere la carcassa del gatto come “prova” per denunciare l’episodio alla Polizia Locale.

Comments

comments