(red.) “Ogni iniziativa mirata a contrastare il razzismo va condivisa e applaudita. E diventa ancor più forte se a esserne protagonisti sono lo sport e i giovani. Nulla da dire sul fatto che Mario Balotelli decida di condividere momenti di serenità con gli ospiti dell’Asilo Notturno Pampuri di Brescia. Ognuno fa ciò che vuole. Resto però sempre incuriosita da come questi profughi/richiedenti asilo, che scappano dalle guerre, siano puntualmente muniti di telefonini di ultimissima generazione, cuffie ultramoderne e altre dotazioni tecnologiche molto costose”.

Lo scrive su Facebook, Viviana Beccalossi, assessore regionale della Lombardia ed esponente di Fratelli d’Italia commentando la visita di Mario Balotelli, ieri sera, al centro di accoglienza Pampuri di Brescia.

Comments

comments