(red.) Nelle ore e nei giorni precedenti a venerdì 23 febbraio due bresciani sono rimasti vittime di infortuni sul lavoro (in un caso è ancora da valutare) fuori dalla provincia. Il primo dei due episodi, riportati da Bresciaoggi, è avvenuto a Vallecrosia, in provincia di Imperia, in Liguria. Nella notte tra mercoledì 21 e giovedì 22 febbraio, in una lavanderia industriale, un operaio 47enne di Montichiari è stato trovato a terra e incosciente tra il sangue. L’addetto bresciano era impegnato, per conto di un’azienda monteclarense, in lavori di manutenzione a una valvola.

Sembra che la situazione si sia verificata al termine del lavoro, quando un collega del 47enne aveva raggiunto una caldaia per verificare che la loro operazione fosse andata bene. Ma al ritorno ha trovato l’operaio in quelle condizioni. E’ stato quindi soccorso e trasportato per il quadro sanitario ritenuto grave all’ospedale Borea di Sanremo e e poi al Santa Corona di Pietra Ligure. Pare abbia avuto un ematoma alla testa e non è chiaro se in azienda sia caduto oppure abbia avuto un malore.

Il secondo episodio ha coinvolto un operaio di Capriolo impiegato in un cantiere all’ospedale Niguarda di Milano. Mercoledì 14 febbraio è caduto da un ponteggio mentre era operativo, ma quando ha denunciato l’infortunio ha invece detto di essere caduto dalle scale. Tuttavia, i sindacati che hanno parlato con l’addetto si sono fatti rivelare del reale infortunio accaduto e decideranno di presentare querela.

Comments

comments