(red.) Il suo décolleté da donna procace non era dovuto a motivi “naturali”. Lo hanno scoperto i carabinieri di Bagnolo Mella che nei giorni precedenti a venerdì 23 febbraio erano impegnati in normali controlli sulla statale 45 bis nel territorio bresciano. Così hanno alzato la paletta intimando l’alt a una Volkswagen Golf condotta da un uomo e con al fianco una donna. I militari si sono fatti consegnare i documenti di rito e poi hanno controllato la vettura trovando sul sedile posteriore del passeggero un berretto e una pistola giocattolo che sembrava fosse lasciata lì da un bambino.

Poi si è passati alla perquisizione dei due occupanti e sono arrivate le sorprese. La donna, 47enne residente a Manerbio, ma originaria della provincia di Bergamo e con precedenti, aveva 13 grammi di cocaina nascosti nel reggiseno. Sono stati gli agenti femminili di Leno a controllarla e a portare alla luce quelle dosi. Quindi, la donna è finita in manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e l’uomo, estraneo ai fatti, è stato rilasciato.

Comments

comments